Studio Shiatsu Lebole

Studio Shiatsu Lebole

Cos’è lo Shiatsu

LE ORIGINI DELLO SHIATSU

Lo Shiatsu è un’antica tecnica di massaggio, le cui origini sono ancora oggi difficili da rintracciare con chiarezza. Sappiamo che, come molte altre tecniche di massaggio orientali, nasce in Cina e subisce trasformazioni in Giappone dove sono state trovate tavole rappresentanti i punti di pressione che sembrerebbero risalire a più di 2500 anni fa.

Fra tutti i maestri, non solo giapponesi, che in Giappone si dedicarono allo studio di questa antica tecnica, sicuramente il più importante è Tokujiro Namikoshi, tanto che le origini dello shiatsu sono universalmente riconducibili al suo metodo, che peraltro è l’unico riconosciuto dal governo nipponico.

COS’E’ LO SHIATSU

Ma vediamo meglio cosa si intende per Shiatsu Namikoshi, il termine Shiatsu è composto da due parole. Shi = dito e atsu = pressione che lo identificano subito come tecnica pressoria, più esattamente è un trattamento particolare che si esegue con le mani e soprattutto con la pressione esercitata dai pollici, su 780 punti distribuiti sulla superficie anteriore e posteriore del corpo umano.

La pressione deve essere abbastanza energica in modo da creare una sensazione intermedia tra il dolore e il piacere. Naturalmente il terapista deve essere capace di regolare l’intensità delle pressione basandosi sulla sintomatologia e sulle condizioni del paziente, in modo da non superare mai il limite fisiologico di elasticità tessutale e senza mai causare sofferenze.

Il trattamento parte dai punti di corrispondenza dei fori di emergenza dei nervi occipitali, proseguendo nei tratti cervicali, dorsali, lombari-sacrali, sulle regioni anteriori del corpo e sui grandi fasci nervosi degli arti, finendo sulle ramificazioni nervose terminali del piede.
Diversamente dagli altri tipi di massaggi che seguendo il sistema circolatorio, venoso e linfatico, vanno dalla periferia del corpo verso il centro e cioè il cuore, perché hanno il solo effetto di migliorare il “ritorno” venoso e linfatico, lo shiatsu prosegue dal centro verso la periferia rispettando la distribuzione anatomica del sistema nervoso.

Lo shiatsu comprende anche manipolazioni e trazioni mediante le quali si determina non solo la stimolazione dei nervi, ma anche dei muscoli scheletrici, tessuto connettivo ed articolazione.

Inoltre laddove necessario si possono aggiungere manovre dolci di origine osteopatica (sistema cranio-sacrale) che facilitano il ritorno dei tessuti all’equilibrio e aiutano a ristabilire la propria funzionalità nelle aree affette del corpo. Il trattamento è leggero, confortevole e crea un senso di pace, calma e benessere.